Il clitoride per molti uomini è un ‘oggetto’ dell’altro mondo. Non capiscono quanto ti perdi e (soprattutto) quanto si perdono. Quello che c’è da sapere in merito non è mai abbastanza: ecco cosa deve fare il tuo lui deve fare per farvi felici

Postato a by admin
Categoria
104

In una coppia ci sono segreti che devono restare nella camera da letto, ma delle volte le cose più piccanti non si dicono e la vita tra le lenzuola diventa piatta e monotona. Una parte importante, oltre ai grandi classici, è la masturbazione che può arricchire molto il menage. Ora, questa pratica è molto nota in molti dei suoi aspetti per l’uomo che abbia dialogato di sesso e fatto molte domande alla sua compagna di giochi sotto le lenzuola. Tuttavia, per moltissimi uomini è ancora uno dei temi sconosciuti e misteriosi della sessualità femminile. E non solo perché riguarda l’aspetto più intimo privato e solitario della vita di ognuna. L’autoerotismo femminile è infatti uno dei grandi elementi insospettabili e scomodi per il maschio. Questo accade perché per molti uomini implica un sottinteso autocompiacimento femminile, del tipo: “Mi piaccio, mi voglio un gran bene, so come darmi piacere e quindi, sì faccio da sola e tu non mi servi!”. (Continua a leggere dopo la foto)

In fondo, gli uomini più maliziosi lo sanno bene, anche le ragazze “si toccano”, solo che, a differenza degli uomini, non lo ammettono facilmente, per ammetterlo ci vuole intimità. Gli uomini, poi, pensano che sì, loro lo fanno spesso, ma che invece le donne lo fanno  solo quando proprio non ne possono più, quando il desiderio è alle stelle. Ma invece ci sono molte donne che amano il loro corpo anche tutti giorni. Per molte ragazze e donne la masturbazione si esaurisce in una rapida stimolazione del clitoride  il che porta ad una rapida eccitazione e al raggiungimento dell’orgasmo.

 

Per altre donne la stimolazione diretta del clitoride, da parte di un uomo, non è sempre il massimo e questo accade quando il lui della coppia non muove le mani a dovere, per questo è molto importante usare una certa delicatezza e stimolare con mano leggera anche la vagina e l’ano. Non è necessaria la penetrazione, visto che la pratica deve essere fatta con tutta la calma possibile, aspettando che la donna raggiunga un orgasmo di impatto. Inoltre, molte donne raggiungono il piacere soltanto attraverso la masturbazione, il che fa capire l’importanza di questa pratica e fa comprendere anche quanto possa essere importante condividere le proprie esperienze di autoerotismo raccontandole al proprio compagno.

Info sull'Autore