L’Italia continua a credere nel mercato russo

Postato a by Alessio Scalzo

Nel 2016 l’Italia e la Russia continueranno ad incrementare i rapporti di cooperazione economica, poiché le aziende italiane sono molto interessate al mercato russo.

Ha parlato di questi temi l’ambasciatore dell’Italia nella Federazione Russa Cesare Maria Ragaglini, in un’intervista esclusiva concessa a RIA Novosti.

«Le nostre esportazioni (in Russia n.d.r.) sono diminuite del 25%», ha spiegato l’ambasciatore, ma è «assolutamente convinto che la cooperazione continuerà a crescere nei prossimi anni», poiché «le nostre economie sono naturalmente complementari».

Nonostante le difficoltà e le sanzioni subite dalla Russia da parte della comunità interazionale, «le imprese italiane continuano a credere nel mercato russo. Negli ultimi mesi si sono concretizzati affari per investimenti diretti, joint venture, così come per forniture importanti di beni e materiali».

Maria Cesare Ragaglini ha svelato che l’Ambasciata ha preparato un documento speciale, contenente del materiale sulle regioni russe interessate agli investimenti e a crescere dinamicamente. Ha anche assicurato che presenterà personalmente «il documento negli incontri già programmati che organizzeremo in Italia, dando precedenza all’obiettivo di parlare delle opportunità, in modo che le persone possano meglio valutare le prospettive delle attività di investimento».

Una conferma della qualità delle relazioni tra i due paesi sarà il Forum economico internazionale di San Pietroburgo in cui gli organizzatori hanno concesso all’Italia lo status di “Paese ospite”, cosa che accade per la prima volta nella storia ad uno Stato straniero: proprio per questo motivo il prossimo giugno potrebbe essere presente al summit il premier Matteo Renzi.

Oltre alle autorità politiche sarà presente anche una delegazione di uomini d’affari molto rappresentativi, inoltre si sta già lavorando sull’organizzazione di “Casa Italia”, «dove verranno presentati i settori di maggior successo dell’economia italiana» ha spiegato l’ambasciatore.

 

Info sull'Autore
Alessio Scalzo

Nato nella terra di Pirandello e Sciascia, vivo e lavoro a Milano da un bel po' di tempo ormai. Leggo un po' di tutto e seguo con interesse le evoluzioni del mondo e dell'editoria.