Nepal: per la prima volta giudice donna guiderà la Corte Suprema

Postato a by Alessio Scalzo

nepal

 

In Nepal una giudice donna è stata scelta a guidare la Corte Suprema, il massimo organismo giudiziario del Paese himalayano, per la prima volta nella storia.

Sushila Karki, uno dei componenti più anziani del tribunale, ha preso funzione ieri in coincidenza con il nuovo anno del calendario nepalese, anche se la sua nomina non è ancora ufficiale in quanto deve essere confermata da un comitato parlamentare che non è stato ancora convocato. Il rinvio è della convocazione è dovuto alle divergenze tra le vaire forze politiche. In attesa di essere formalmente nominata dal Presidente della Repubblica come stabilisce la Costituzione, Karki è stata nominata transitoriamente “chief justice’. Il suo incarico durerà circa 14 mesi, ovvero fino al 7 giugno 2017 quando dovrà lasciare tribunale per limiti di età.

Nota per la sua tolleranza zero nei confronti della corruzione, la Karki succederà a Kalyan Shrestha, ritiratosi martedì. La nomina della Karki è stata raccomandata dal Consiglio Costituzionale, segno del riconoscimento da parte di tutti del lavoro svolto. Le sue capacità erano note già da tempo, tant’è vero che già sei anni fa era stata nominata giudice permanente della Corte Suprema del Nepal.

Laureata in Legge presso la Tribhuvan University in Nepal nel 1978, oltre per la lotta contro la corruzione la Karki è nota per la sentenza che ha permesso alle donne di passare la propria cittadinanza ai propri figli, diritto che precedentemente detenevano solamente gli uomini.

 

Info sull'Autore
Alessio Scalzo

Nato nella terra di Pirandello e Sciascia, vivo e lavoro a Milano da un bel po' di tempo ormai. Leggo un po' di tutto e seguo con interesse le evoluzioni del mondo e dell'editoria.