“Noemi Durini è sepolta qui”. La voce del reo confesso non lascia più spazio alla speranza. Trovato il cadavere della ragazza di Lecce scomparsa da casa da dieci giorni. Tutti speravano che fosse solo una fuga, ma la verità svela il più terribile dei sospetti…

Postato a by admin
Categoria
193


Era scomparsa da casa da ben 10 giorni. Di Noemi Durini la ragazza di 16 anni di Lecce non si era più saputo nulla dallo scorso 3 settembre. Ma adesso è venuta a galla la verità: è stata uccisa dal fidanzato appena 17enne. A confessare il delitto è stato proprio lui che in tarda mattinata, accompagnato dagli inquirenti ha svelato dove si trovava il corpo senza vita della fidanzata. Noemi era in un pozzo nelle campagne di Castignano del Capo, località San Giuseppe, adiacente alla strada provinciale per Santa Maria di Leuca. Con il ragazzo indagato per omicidio volontario anche suo padre, in concorso con il figlio. All’uomo, di 41 anni, e al figlio sono stati notificati avvisi di garanzia. Dopo aver saputo, presso la prefettura di Lecce, questa tragica notizia un malore avrebbe colpito uno o entrambi i genitori della 16enne. La coppia è stata informata che il fidanzato 17enne della ragazzina ha confessato di averla. In prefettura, dove alle 13.30 era prevista una conferenza stampa alla presenza dei genitori della ragazzina, è giunta un’ambulanza.

L’ARTICOLO CON LE FOTO CONTINUA NELLA PAGINA SEGUENTE

Pages: 1 2 3

Info sull'Autore