“Ormai è una larva!” 30 anni di reclusione per l’omicidio del figlio Loris, il carcere l’ha già ridotta così. Praticamente un’altra persona…

Postato a by admin
Categoria
2132

Nei giorni scorsi Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di reclusione per l’omicidio del figlio Loris Stival, ucciso nel novembre 2014 a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. La sentenza, emessa dal gup di Ragusa Andrea Reale, è arrivata a conclusione del processo col rito abbreviato condizionato da perizia psichiatrica. I pm non hanno dunque tenuto conto delle dichiarazioni spontanee della Panarello e delle accuse rivolte al suocero: per i magistrati la relazione con il suocero è un movente sia pure plausibile ma non provato. Non c’è infatti prova della sua presenza in casa. Il giudice ha anche disposto un risarcimento di 250mila euro per il marito Davide e di altre 10mila per l’altro figlio. Appena pronunciata la sentenza la Panarello è scoppiata in lacrime.


L’ARTICOLO CON LE FOTO CONTINUA NELLA PAGINA SEGUENTE

Pages: 1 2 3 4
Info sull'Autore