“Ma come ti sei ridotta? Hai il sedere come un pallone bucato”. La bella (e famosa) vip, in vacanza in Messico, pubblica uno scatto del suo lato b in bikini, senza filtri né ritocchini. Ma i fan non apprezzano:

Postato a by admin
Categoria
312

Una foto diventata subito virale, capace di scatenare (e non stiamo esagerando) una vera e propria pioggia di commenti, la maggior parte velenosissimi, da parte degli utenti. E di far scoppiare in lacrime lei, Kim Kardashian, attrice e star del piccolo schermo americano che ha fatto del suo lato b esplosivo e molto prorompente un marchio di fabbrica col passare degli anni. Tutto è successo mentre la showgirl si trovava in vacanza in Messico insieme alla sorella Kourtney e a un gruppo di scatenate amiche con le quali aveva deciso di condividere qualche momento di relax. Da lì la scelta di condividere, senza filtri o ritocchini di sorta, alcune immagini che le erano state scattate mentre si divertiva sulle spiagge, in bikini. Apriti cielo: il celeberrimo sedere di Kim si è per la prima volta mostrato nel suo reale aspetto, segnato dalla cellulite e visibilmente sproporzionato rispetto al resto del corpo. Troppo, per poter piacere ai fan. Che, sconvolti, hanno affidato alle rispettive tastiere i loro pensieri non particolarmente gentili.

La maggior parte degli utenti ha infatti sottolineato come anni di operazioni e ritocchini abbiano reso la Kardashian “grottesca, inguardabile”. E non hanno risparmiato battute di cattivo gusto, evidentemente arrivate al cuore della vip. “Kim è seriamente distrutta da tutto l’odio ricevuto in questi giorni – scrive Radar.co.uk citando una fonte vicina alla 36 enne – non pensava potessero esistere persone così cattive”.

A rendere ancora peggiori le cose, i commenti riservati in contemporanea alla sorella Kourtney, dalle forme decisamente più attraenti. Insomma Kim, che per anni aveva sofferto di grande insicurezza e complessi di inferiorità prima di ottenere all’improvviso grande fama, non l’ha presa affatto bene e si dice triste e amareggiata per l’accaduto. Ma gli utenti, al momento, non paiono intenzionati a fare retromarcia.

Info sull'Autore