10 VIP che hanno tentato il suicidio e non lo sapevi

Postato a by Vincenzo Pandolfi

La depressione è una brutta bestia, sarà una frase fatta ma è proprio così. Nella vita di tutti i giorni succede spesso di sentir parlare di omicidio o suicidio e sembra incredibile quando riguarda un personaggio noto. Al contrario di quanto si pensi, spesso dietro ai soldi e la fama dei VIP non si cela tutta la felicità che mostrano in pubblico. Quanti di questi personaggi famosi sapevi che avevano commesso il suicidio almeno una volta? La lista dei nomi sarebbe lunga ma eccone soltanto 10.

10. La Principessa Diana

wikipedia

© wikipedia

Nonostante i pettegolezzi più recenti sulla vita dei reali inglesi siano incentrati solamente sui pargoli di William, ricorderai i gossip sul turbolento matrimonio tra il principe d’Inghilterra e la principessa Diana. Alla fine degli anni ’80 la situazione per Diana era così drammatica che tentò persino di togliersi la vita per destare l’interesse di suo marito. I giornali parlano dell’ennesima litigata, al telefono ovviamente, dopo la quale Diana cercò di uccidersi gettandosi da una rampa di scale perché sempre più sconvolta da come la trattava il principe Carlo. Sembra che l’episodio sia stato raccontato anche in un libro scritto da un giornalista senza scrupoli.

9. Elton John

wikipedia

© wikipedia

È un caso che il secondo tentativo di suicidio di questa classifica veda Elton John, un caro amico di Lady Diana. si racconta che il celebre cantautore abbia cercato di uccidersi nel 1969, mettendo la testa nel forno e respirando profondamente perché era stressato dall’idea di un possibile matrimonio con la presunta fidanzata di allora. Elton fu salvato in extremis da un amico che tuttavia lo salvò da una leggera intossicazione perché le finestre dell’appartamento erano rimaste aperte. Il brano “Someone saved my life today” pubblicato qualche anno dopo sembra dedicato a quell’episodio, a quando un altro amico lo convinse a lasciar perdere il suo fidanzamento per dedicarsi maggiormente alla sua carriera.

8. Elizabeth Taylor

wikipedia

© wikipedia

Liz Taylor è stata una delle star più grandi della storia del cinema. Vincitrice di due premi Oscar è nota anche per la sua bellezza e i numerosi matrimoni. Fu uno dei suoi amori travagliati infatti a spingerla a tentare il suicidio nel 1962. All’epoca frequentava Richard Burton quando entrambi erano ancora sposati. Nonostante tra i due corresse un sentimento profondo, l’uomo non era pronto a lasciare la moglie e l’attrice abituata ad ottenere sempre ciò che voleva ingerì una dose eccessiva di sonniferi. I produttori cercarono di nascondere l’accaduto perché in quegli anni Hollywood dipendeva in gran parte dalle riuscite interpretazioni della coppia Burton Taylor.

7. Ozzy Osbourne

wikipedia

© wikipedia

L’entusiasmo e la trasgressione che il Principe delle Tenebre ha sempre mostrato sul palco durante i concerti gli hanno valso numerosi nomignoli e accuse di celebrazione del suicidio.Numerose sue canzoni infatti sono considerate veri e propri messaggi subliminali. Forse non sembra incredibile venire a conoscenza che questo stesso artista abbia tentato il suicidio parecchie volte, il primo dei quali a 14 anni. Nonostante il palese richiamo alle tenebre possa sembrare una provocazione mediatica, il cantante stesso ha sempre parlato apertamente del forte richiamo a Satana.

6. Sinead O’Connor

wikipedia

© wikipedia

Segni di depressione si potevano già notare nel video dell’indimenticabile “Nothing Compares 2 U” o nelle palesi richieste di aiuto che l’artista irlandese ogni tanto lanciava pubblicamente. I giornali infatti riportano messaggi di aiuto che la cantante richiedeva, richieste di assistenza psichiatrica o persino un suggerimento diretto di come poteva suicidarsi senza che i figli lo venissero a sapere. I pensieri o i tentativi suicidi di  Sinead O’Connor vanno dagli anni ’90 fino al 2012 in relazione forse ai 4 matrimoni falliti.

5. Gary Coleman (protagonista della serie “Il mio amico Arnold)

wikipedia

© wikipedia

Nonostante fin dalla nascita fosse stato colpito da una malattia congenita che ne ha impedito la regolare crescita, Gary Coleman si rivelò un bambino prodigio della recitazione. Ancora bambino divenne famoso per la celebre serie degli anni ’80 “Il mio amico Arnold” che oltre ad arricchirlo fino alla nausea, fu anche la sua maledizione: dopo quasi 10 anni di riprese l’attore non è più riuscito a togliersi di dosso il personaggio. Infatti nel periodo successivo ad “Arnold”, Coleman non riuscì più a trovare un ingaggio e dopo che si era visto chiudere l’ennesima porta di Hollywood in faccia tentò il suicidio tra il 1987 e il 1993 ingerendo dei sonniferi.

4. Halle Berry

wikipedia

© wikipedia

Nonostante una carriera costellata di successi nella moda e nel mondo del cinema, un dettaglio come l’amore ha mandato in tilt i piani della pluri premiata attrice che a soli 20 anni fu proclamata Miss Ohio negli USA: Halle Berry tentò il suicidio in seguito al divorzio dal marito. Fu lei stessa a raccontarlo ai giornali: si nascose nella sua auto e lasciò che si riempisse lentamente di gas. Ciò che la salvò fu l’immagine di sua madre che si vide davanti agli occhi.

3. Owen Wilson

vimeo

© vimeo

Anche il biondo che fa impazzire il mondo, o qualcosa del genere, che siano abituati a vedere in commedie romantiche e divertenti ha tentato il suicidio nel 2007. I giornali raccontano che Owen Wilson è stato trovato a casa sua dal fratello con i polsi sanguinanti. Dopo la corsa all’ospedale, i medici hanno trovato anche lo stomaco pieno di pillole che gli sarebbero state fatali nel giro di poche ore. Sembra che il motivo del tentato suicidio dell’attore sia lo stesso del caso precedente: una delusione d’amore.

2. Mike Tyson

wikipedia

© wikipedia

Gli aneddoti su uno dei pugili più famosi al mondo sono tanti inclusi i commenti più disparati sulla sua sportività. Nonostante questo anche a Mike Tyson è capitato di far la parte della vittima: in seguito alle enormi pressioni del manager e soprattutto alle forti accuse di averlo manipolato e usato, gli scatti d’ira del campione non sono serviti a niente quando ha dovuto fronteggiare la depressione, l’uso di droga ed il tentato suicidio nel 2013.

1. Walt Disney

wikipedia

© wikipedia

I film di Walt Disney sono famosi ancora oggi nonostante i primi siano stati girati all’inizio del ‘900. Tuttavia l’inizio della carriera per il fumettista non fu semplice: fu licenziato dal suo primo datore di lavoro. una casa di produzioni rifiutò quello che era un primo bozzetto di Topolino. Nonostante la sua delusione fu presto contraccambiata con enormi successi, ad appena 30 anni tentò il suicidio imbottendosi di alcool e pillole anche per aver contrattato molti debiti.

loading...
Info sull'Autore