In Belgio è caccia all’uomo

Postato a by Alessio Scalzo

Cumbria_police_car

 

 

Due sospettati sono stati fermati e rilasciati ieri nel pomeriggio a Bruxelles, ma i due terroristi scappati dopo la sparatoria avvenuta Forest sono ancora in fuga.

È stata ritrovata anche una bandiera dell’Isis dentro l’appartamento da cui è partita ieri a Bruxelles la sparatoria contro la polizia, oltre a 11 caricatori per kalashnikov e varie munizioni.

I due arrestati sono fratelli, già conosciuti dalle forze della polizia belga. Ancora non è stato determinato il legame tra i due che erano stati fermati e le due persone in fuga dall’appartamento della sparatoria di rue Dries, a Forest.
Alcuni media belgi hanno riportato in mattinata un identikit di un uomo sui 25-28 anni, di origine nordafricana, carnagione olivastra, grandi occhiali, capelli corti, sopracciglia folte, magro e alto 1,85 metri, labbra affilate, naso grosso, con un cappellino bianco, e girato a tutte le stazioni di polizia del Belgio, tuttavia l’immagine del sospetto coinvolto nello scontro a fuoco non è stata finora diffusa pubblicamente, né confermata dalla Procura Federale.

Info sull'Autore
Alessio Scalzo

Nato nella terra di Pirandello e Sciascia, vivo e lavoro a Milano da un bel po' di tempo ormai. Leggo un po' di tutto e seguo con interesse le evoluzioni del mondo e dell'editoria.