La salute della lingua: tutto quello che c’è da sapere

Postato a by admin
loading...
Categoria
11449

Schermata 2016-04-10 alle 20.44.25

La salute della lingua può dirci molte cose sul nostro organismo. E può essere una spia parecchio importante se qualcosa non va. Intanto partiamo dall’anatomia. La lingua si compone di tre parti: vata, cioè la radice, pitta, cioè la parte centrale e kapha, cioè la punta. È sana quando appare liscia, flessibile, umida e senza spaccature.

Per capire se si hanno dei problemi di salute basterà guardare il suo colore.Solitamente è rosea; se invece appare rosso scuro, vuol dire che una parte del corpo è infiammata oppure addirittura che c’è la presenza di un cancro. Quando invece il suo colore tende al marrone è semplicemente un segno del fatto che si fuma troppo, mentre il rosa intenso indica la febbre scarlatta. Il colore della lingua può indicare anche che la propria dieta non è quella adeguata. Se è pallida indica infatti una carenza di nutrienti e livelli bassi di emoglobina, ma le cose cambiano quando è eccessivamente bianca: in questo caso potrebbe trattarsi della presenza di un fungo o di uno squilibrio nella secrezione della bile epatica.

Se la lingua è eccessivamente liscia e umida, può essere un segnale di anemia o di mancanza di ferro. Se ci sono delle macchie sulla parte superiore, è simbolo di una vulnerabilità alle allergie, mentre bollicine e ferite indicano un consumo eccessivo di zuccheri raffinati, grassi o proteine. Quando invece è secca può essere un segnale di stress, di un eccesso di muco nell’organismo, della presenza di anemia o di diabete. Infine, se le papille gustative sono lisce e non eccessivamente ruvide si tratta di un disturbo intestinale.

A volte può capitare di avere una lingua più o meno spaccata. Quando si ha una spaccatura nel mezzo che non arriva fino alla punta, significa che lo stomaco è debole o che si hanno dei problemi digestivi. Per risolvere disturbi del genere, bisogna seguire una dieta più equilibrata senza mischiare gruppi diversi di alimenti. Quando invece compaiono varie afte nella bocca, vuol dire che si soffre di una carenza di vitamina B, di ferro o di niacina. In questo caso, il consiglio è di aumentare il consumo di lenticchie, carne rossa, uova e latticini. Se le spaccature sono piccole ed orizzontali, è un segnale del fatto che l’organismo non assorbe le vitamine come dovrebbe. Infine, capita spesso di avere la punta rossa: questo fenomeno non è legato ad problemi fisici, quanto a preoccupazioni emotive, a depressione, stress e nervosismo.

loading...
Info sull'Autore